Le ragazze di benin city

7.02  ·  4,107 ratings  ·  802 reviews
Posted on by
le ragazze di benin city

Isoke Aikpitanyi ( of Le ragazze di Benin City)

File Name: le ragazze di benin city.zip
Size: 29529 Kb
Published 12.12.2018

Le Ragazze di Benin City

Le ragazze di Benin City. La tratta delle nuove schiave dalla Nigeria ai marciapiedi d'Italia [Isoke Aikpitanyi, Laura Maragnani] on upprevention.org *FREE* .
Isoke Aikpitanyi

Traffico di migranti

Se conosci una vittima o hai bisogno di aiuto, chiama subito. Progetto co-finanziato dalla Commissione Europea. Piattaforma nazionale anti tratta. Rete informale, aperta alla partecipazione di tutti gli enti e le organizzazioni che operano nel sistema italiano anti tratta che ne condividono la Carta di Intenti. Comunicazione dal sito della Commissione europea, Rappresentanza in Italia. Save the Children Italia onlus. Misure speciali per la tutela dei minori.

Documenti e ricerche

Jump to. Sections of this page. Accessibility Help. Email or Phone Password Forgot account? Log In. Forgot account? Not Now.

Le ha liberate da un incubo. La costante richiesta di sesso a pagamento anche sulle strade italiane in questi anni ha fruttato ingenti guadagni a trafficanti e maman. Le vidi piangere sulle strade di notte osservando come erano ridotte le ragazze che fino a poco tempo prima erano piene di vita nelle loro scuole e parrocchie. Le vittime sono sempre giovanissime, costrette a mettersi in mostra sul ciglio delle nostre strade per adescare clienti che dovrebbero essere ben coscienti di avere a che fare con delle schiave. Durante i giorni della nostra permanenza a Benin City abbiamo chiesto di incontrare il grande Oba e le sue 4 mogli. Eravamo ben coscienti del fatto che le madam che tornavano in Nigeria per le loro visite, ostentando grandi ricchezze e portando omaggi al grande Oba per chiedere la sua benedizione, lo facevano sulla pelle delle giovani sfruttate. Doni che grondavano sangue.

Purtroppo non rimane alcuna traccia delle strutture ammirate all'epoca dai viaggiatori europei e appartenute al "Grande Benin". Dopo che Benin fu visitata dai Portoghesi attorno al , divenne ricca tra il XVI e il XVII secolo grazie alla vendita di schiavi agli Europei , trasportati con navi olandesi e portoghesi , e grazie all'esportazione di alcuni prodotti tropicali. La costa attorno a Benin era conosciuta come la Costa degli Schiavi. Alcuni abitanti del Benin potevano ancora parlare un pidgin portoghese alla fine del XIX secolo. Durante la "spedizione punitiva" del , una forza britannica di 1. I ritratti, i busti e le sculture create in ferro , scolpite nell' avorio e specialmente in ottone chiamato convenzionalmente bronzo prodotte in Benin sono ora in mostra all'interno di musei sparsi per il mondo.

3 thoughts on “Isoke Aikpitanyi ( of Le ragazze di Benin City)

  1. Sono belle le nuove schiave di Benin City. Sono alte, nere, statuarie. E in vendita . Lavorano ormai anche nell'angolo più sperduto d'Italia, ovunque ci sia una.

Leave a Reply